Photo by Zoran Jelača

Trova il tesoro nascosto!

La navigazione sotto costa può essere resa più accattivante inserendo nel programma una visita ad una delle tante grotte marine sparse per le isole. Grazie alle caratteristiche geomorfologiche della costa croata, che in tanti amano per la sua straordinaria eterogeneità, le grotte a pelo d’acqua sono siti marini unici facilmente accessibili a chiunque abbia voglia di visitarle. Turisti a parte, in passato erano frequentate anche dalle foche monache, oggi purtroppo quasi estinte. Le grotte marine accessibili in barca sono spesso menzionate negli itinerari dei diportisti: noi ve ne indichiamo alcune tra le più note dell’Adriatico croato.

Plava grota, Lubenice

Uno dei posti più suggestivi per scattarsi un selfie è senza dubbio la Plava grota (grotta azzurra) sull’isola di Cres. Sempre che riusciate a raggiungerla, naturalmente. Sebbene l’ingresso sia rappresentato da un classico stretto corridoio, in parte nascosto e percorribile a nuoto o a bordo di un kayak, è possibile entrarvi anche nuotando sottacqua per una quindicina di metri a 4,5 metri di profondità. Emergerete in una grotta ampia dai meravigliosi contorni turchesi. La volta di questa singolare grotta è a forma di cupola e presenta alcune piccole fenditure attraverso cui filtrano i raggi del sole che ne illuminano l’interno. Ora non vi resta che immergervi nel suo mondo segreto e misterioso.

Zelena špilja, Ravnik

Ma la cupola più spettacolare è senz’altro quella della Zelena špilja (Grotta verde), sull’isolotto di Ravnik affianco all’isola di Vis. Dà il meglio di sé fuori stagione, quando i turisti non sono tanto numerosi. La Grotta verde è particolarmente amata da chi pratica l’arrampicata libera, perché vi si può praticare il deep water solo, una disciplina che prevede l’arrampicata libera su pareti a strapiombo sul mare, senza imbragatura di sicurezza. La Grotta verde deve il proprio nome ad una specie d’alga che cresce abbondantemente sulle sue pareti, facendola diventare uno dei siti per l’arrampicata libera più suggestivi al mondo.

Modra špilja, Biševo

A qualche miglio marino dalla Zelena špilja, sull’isola di Biševo c’è la Modra špilja (grotta azzurra), turisticamente parlando la più nota e celebrata grotta marina dell’Adriatico. Sebbene sia evidente che i momenti migliori della giornata per visitarla siano il mattino presto e il tardo pomeriggio, essa si presenta col suo magico vestito turchese praticamente tutto il giorno. Vi si può entrare a nuoto, a bordo di una piccola barca oppure, se si è in grado, nuotando sott’acqua. La grotta è difficilmente raggiungibile quando soffia lo scirocco ma, forse proprio per questo, la visita diventa ancora più eccitante a causa dei rumori del mare, con le rocce che sembrano tremare e le onde che s’infrangono una dietro l’altra. La Modra špilja, insomma, è un’oasi di piacere in tutti i sensi e per tutti i sensi.

Medvidina špilja, Biševo

Sull’isola di Biševo c’è un’altra grotta che merita un cenno: la Medvidina špilja, ossia la grotta della foca monaca. Situata sul versante meridionale dell’isola, pare che in passato abbia ospitato questo misterioso animale marino. L’ingresso alla grotta è molto alto, ad angolo; sembra quasi che un essere mitologico, volteggiando con qualcosa di micidiale, abbia colpito la roccia provocando la fenditura attraverso cui si penetra nella grotta. Molto profonda, incute timore in chiunque si avventuri al suo interno. Il colore blu notte della grotta nasconde tanti misteri che soltanto i più coraggiosi riusciranno a svelare: accettate la sfida?

Galebove stijene, Stoja

In gergo, il classico playboy dalmata è chiamato “gabbiano” (galeb, in croato). Ma se volete vedere più da vicino i veri gabbiani dell’Adriatico, protettori di questo mare, ne troverete un gran numero a cala Mužilj, sulla penisoletta di Stoja, ad ovest di Pula. Quel paradiso di rocce che risponde al nome di Galebove stijene (Rocce del gabbiano) è raggiungibile percorrendo un’agevole passeggiata dal centro di Pula; oltre che dai gabbiani, questo sito è frequentato anche da tanti naturalisti amanti dell’avventura che qui esplorano le grotte marine, gli anfratti e la frastagliatissima costa rocciosa figlia della millenaria azione del mare. C’è una grotta particolarmente suggestiva poco più in là, che consente di tuffarsi in mare da un’altezza di 10-12 metri scattando una foto in volo. A forma di anfiteatro, i più coraggiosi vi si arrampicano anche risalendo dal mare, su per le pareti rocciose a picco. Risvegliate l’uccello che è in voi. Dispiegate le ali e volate in alto!

Odisejeva špilja, Mljet

Narra la leggenda che quando Ulisse (Odisseo), durante il viaggio di ritorno a Itaca, avendo fatto arrabbiare Poseidone, si trovò tra le altissime onde dello scirocco che lo trascinavano, con la loro forza, sul versante meridionale dell’isola di Mljet, trovò ospitalità su quest’isola paradisiaca nella grotta marina della ninfa Calipso dove, praticamente prigioniero, sarebbe vissuto per ben sette anni. Ulisse, infine, decise di rinunciare alla giovinezza eterna e all’immortalità offertegli da Calipso se avesse deciso di rimanere sull’isola e sposarla. Il resto è leggenda. La grotta si trova dirimpetto allo scoglio emerso di Ogiran, lungo la costa meridionale di Melèda. Superando un tunnel di una ventina di metri, a nuoto oppure a bordo di una piccola barca, vi troverete nel bel mezzo di quest’incantevole grotta marina, senza volta e con un lato aperto verso la terraferma. La Grotta d’Ulisse, insomma, è un luogo capace d’evocare i miti del passato.

Špilja Golubinka, Dugi otok

Golubinka è il nome di una grotta situata nel versante meridionale dell’Isola di Dugi otok, ad ovest di cala Brbinjšćica, dove consigliamo di gettare l’ancora in condizioni di mare calmo. Questa grotta marina è caratterizzata da un lungo e stretto cunicolo, da fare a nuoto o a bordo di un’imbarcazione particolarmente stretta (noi consigliamo sempre di raggiungere il punto più profondo della grotta a nuoto, con tanto di maschera da snorkeling). Grazie alla luce naturale che penetra dal soffitto nella sua parte terminale, assisterete allo spettacolo della fauna marina in tutta la sua sontuosità, in contrasto con questo tunnel soltanto all’apparenza spoglio, ma che sfocia in una bella saletta ipogea. Che aspettate a fare rotta verso quest’oasi di pace?

Le isole croate, ciascuna con le proprie caratteristiche, sono tra le destinazioni preferite di chi se ne intende; quelle un po’ più nascoste e meno note renderanno le vostre vacanze un’esperienza ancor più unica ed indimenticabile.