Photo by Rade Jug / Ranch Terra

Perché andare in giro a piedi, quando a cavallo è molto più divertente?

Se desiderate fuggire lontano dal caos delle città e toccare con mano sia la bellezza naturale della Croazia, sia la cordialità e l’ospitalità di alcune sue regioni meno note, l’ippoturismo è una delle esperienze più rare e uniche che resterà per sempre impressa nella vostra mente.

La Croazia vanta una diversità paesaggistica unica che va dalle incantevoli coste, attraverso le aree impervie di montagna, sino alle vastità pianeggianti della Slavonia. Ciascuno di questi territori è un perfetto esempio della diversità delle bellezze naturali di questa terra, tutte ugualmente godibili in sella a un cavallo. Se desiderate vivere un’avventura nuova e un po’ insolita, siete nel posto giusto.

La Croazia ha una ricca tradizione secolare nell’allevamento equino. Basti pensare che la famosa scuderia di cavalli lipizzani di Đakovo fu fondata nel 1506. La loro elegante esibizione con cui furono aperte le Olimpiadi del 1972 entusiasmò talmente la regina Elisabetta II che ben presto la sovrana sarebbe venuta a Đakovo per visitarla.

L’evento equestre più noto della Croazia è, senza dubbio, l’Alka di Sinj torneo cavalleresco che si svolge ad agosto ed è una delle pochissime manifestazioni del genere in Europa. L’Alka, che si svolge ogni anno per ricordare la vittoria contro gli Ottomani che assediavano la città, avvenuta nel 1715, è uno degli eventi culturali più importanti del calendario croato. I magnifici cavalieri (alkari) partecipanti alla giostra, vestiti con le uniformi storiche, in sella ai loro eleganti destrieri dal pelo lucente, sfrecciano al galoppo nel cuore di Sinj sfidandosi l’un l’altro a chi riesce a infilzare con la lancia un piccolo anello di metallo (l’alka, appunto) che penzola sopra le loro teste: una scena davvero indimenticabile!

Per fortuna, non occorre appartenere alla famiglia reale che perpetua quest’antica tradizione per poter esplorare la Croazia in sella ad un cavallo. È in continua crescita il numero di turisti che desiderano scoprire quella Croazia che si nasconde dietro le spiagge e le grandi città e, a questo proposito, il turismo a cavallo e il “turismo avventura” sono forme di turismo che stanno prendendo piede in maniera sorprendente.      

 

È in continua ascesa anche il numero di agriturismi che in Croazia, oltre all’alloggio e all’equitazione, offrono rilassanti tour a cavallo alla scoperta di quel mondo rurale che fa da “antipasto” alle principali attrazioni turistiche della zona, garantendo così tutta una serie di sensazioni uniche che il turista distratto e frettoloso solitamente non coglie.

Uno di questi tour, detto Percorso di Plitvice, è un’escursione di più giorni che, partendo da Spalato, vi permetterà di ammirare la bellezza dei boschi, delle radure e delle montagne che circondano il noto Parco nazionale dei Laghi di Plitvice. Dopo aver costeggiato al trotto le rive dei magici laghi del parco, superati alcuni sentieri e diversi guadi, raggiungerete la cima d’una montagna alta 1613 metri da cui potrete ammirare l’incantevole vista che abbraccia parte della Croazia e dei suoi tesori naturali. A poca distanza dai laghi ci sono diversi agriturismi dai quali sarà facile raggiungere quella località che l’UNESCO ha inserito nella Lista dei patrimoni dell’umanità.

Grazie all’Alka, la cittadina di Sinj è diventata una sorta di simbolo del turismo equestre nazionale. Ciò premesso, andiamo a vedere che cosa offre l’entroterra dalmata agli amanti dei cavalli. Qui la natura è divina e selvaggia, e l’offerta di tour a cavallo lungo le rive del fiume Cetina o del lago Peruča, tra strade romane e napoleoniche, mulattiere quasi dimenticate, antichi villaggi abbandonati e ridenti paesini dalmati, vi permetterà di fare un viaggio a ritroso nel tempo. Qui apprezzerete l’ospitalità della gente locale, lieta e fiera di potervi offrire un bicchierino della sua rakija e un assaggio dei suoi prodotti tipici. Nell’entroterra dalmata troverete un mix di natura, storia e tradizioni che risalgono a oltre duemila anni fa: che dono inestimabile!

Volete vivere un’avventura che strizza l’occhio alla storia del cinema? Salite in groppa al vostro cavallo e dirigetevi verso il Parco nazionale Paklenica, luogo di straordinaria bellezza nel quale, negli anni Sessanta del secolo scorso fu girato il leggendario film “Winnetou”. Oggi, che i cowboy e i pellerossa non ci sono più, potrete cavalcare in tutta tranquillità per questa meraviglia di natura intatta e godervi l’incredibile panorama che abbraccia l’azzurro dell’Adriatico.

L’equitazione e i parchi nazionali e naturali della Croazia sono legati da un vincolo indissolubile. Grandi e piccini potranno scegliere di visitare il nostro Paese, in cui i parchi coprono il 10% del suo territorio, praticando l’ippoturismo. Una di queste aree protette è il Parco naturale di Papuk, raggiungibile a cavallo percorrendo il notissimo sentiero che va da Orahovica a Jankovac.

A sud di Dubrovnik, c’è una regione detta Konavle che offre qualcosa di davvero speciale: tradizioni senza tempo, l’incantevole vista sul mar Adriatico e l’ebbrezza di andare a cavallo. Qui troverete, sparse qua e là, anche alcune botteghe artigiane dove si produce la seta come lo si faceva secoli fa, nel segno di una tradizione che cerca di resistere all’inesorabile avanzare dei tempi moderni. Al termine d’una cavalcata lunga 11 chilometri tra pinete e oliveti, sarete premiati dalle immagini del mar Adriatico visto dalla cima del Velje brdo.

 

Scoprite anche l’incanto della Bilogora attraversata da una rete di sentieri a tema ideali sia per i principianti, che con coraggio si cimentano per la prima volta in quest’avventura, sia per i più esperti, pronti ad affrontare la fatica di una cavalcata di più giorni per le campagne dei dintorni. In ogni caso, a cavallo avrete l’opportunità di vedere la Bilogora da una prospettiva completamente nuova.

 

Per vivere altre eccitanti avventure in sella ad un cavallo, ecco tre percorsi da non perdere: Spalato-Zara, Fužine – Medulin e Pazin – Umag. Tre percorsi con alcuni punti in comune: la vicinanza del mar Adriatico e di alcune destinazioni turistiche molto famose e la possibilità di fuggire dalla loro frenesia estiva per trovare rifugio tra le braccia della Croazia più autentica, tra villaggi sconosciuti, sentieri quasi dimenticati e, ovunque, tanta natura cui ispirarsi.

In Croazia cresce continuamente il numero delle scuole d’equitazione, specialmente in Istria e nell’entroterra dalmata. Se volete che vostro figlio impari a stare a cavallo, conoscete forse un posto migliore di questo paradiso?

 

In Croazia, ovunque vi troviate, ci sarà sempre un cavallo a portata di mano. Seguendo sentieri calpestati da secoli, il cavallo vi porterà a scoprire la natura e la storia delle passate generazioni. Se volete risvegliare lo spirito d’avventura che alberga in voi e vivere una vacanza indimenticabile, benvenuti in Croazia!