Photo by Marjan Radović

Per trovare la vera bellezza bisogna andare in profondità!

La costa croata del Mare Adriatico vanta più di mille isole rocciose “scolpite” dal vento e dal mare. La terraferma è scesa e ha permesso al mare di avvicinarsi a noi per poter godere del fondo del mare – la terraferma sommersa dal mare. La Croazia ha tanti posti in cui è bello immergersi, mentre alcuni si distinguono dagli altri per la loro storia.

Lastovo – la ricchezza della natura e la storia sotto la superficie del mare

Se volete un mare cristallino, l’isola di Lastovo è il posto giusto per voi. Questa è l’isola abitata più lontana dalla costa e come tale è stata sempre la prima linea di difesa, per cui non sorprende che i suoi abissi celino dei grandi segreti storici risalenti dai tempi antichi. Una grande quantità di relitti e tesori che non sono mai arrivati a destinazione ornano i fondali marini dell’arcipelago di Lastovo. Lastovo è il più giovane parco naturale croato, mite e selvaggio allo stesso tempo, i cui abissi abbondano di flora e fauna caratteristica per questo cuore del Mediterraneo.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.1

Il relitto Vis – la nave che è ritornata a casa 

Il piroscafo Vis navigava tranquillamente fino all’inizio della Seconda guerra mondiale. Voleva rimanere neutrale, ma venne intercettato dalla flotta alleata per cui entrò a far parte dei suoi convogli. Durante la guerra navigava ovunque, dall’America settentrionale all’Africa, mentre alla fine della guerra la nave fece ritorno a casa, nel Mare Adriatico. Era riuscita ad evitare tutti gli attacchi e a sopravvivere agli agguati in tutto il mondo, ma affondò a casa, nei pressi della baia di Fianona, dove si era imbattuta in una mina.

Oggigiorno è possibile esplorare da vicino il relitto, senza allontanarsi troppo dalla costa. Immergetevi nella storia, assaporate la magnificenza di questa nave e ammirate gli esseri marini che vedrete intorno.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.2

L’isolotto Bobara – uno spazio infinito dietro a una porta stretta

Vi trovate nelle vicinanze di Dubrovnik e cercate l’avventura? Il mare potrebbe portarvi in una delle più belle grotte dell’Adriatico. A pochi metri di profondità giungete a uno stretto passaggio che porta a una splendida grotta, ideale per i principianti perché si trova a 15 metri di profondità. Per quelli più coraggiosi, nella parte esterna dell’isola, sotto la superficie del mare si trova un muro profondo 80 metri, che cela una ricca fauna e flora marina.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.3

Il Baron Gautsch – un gigante sommerso

La nave lunga 85 metri è sommersa da più di cent’anni negli abissi del mare istriano. Navigando in direzione di Trieste, la nave salpava troppo a nord, affondando nei pressi di Rovigno. Questo è senz’altro un posto che deve visitare ogni sub che si rispetti per vedere i resti di una delle più grandi tragedie dell’Adriatico, avvenuta soltanto due anni dopo il naufragio del Titanic. Per questo motivo, questo relitto viene spesso definito il Titanic dell’Adriatico.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.4

Il Parco nazionale delle Incoronate – la bellezza che proviene dall’interno

La vera bellezza delle Incoronate si nasconde all’interno, per cui dovete soltanto guardare sotto la superficie per capire perché questo posto è così piacevole. La ricchezza naturale e un mondo marino spettacolare sono le caratteristiche principali di questo parco nazionale. Le profondità intatte vi permettono di interagire con i suoi abitanti, ma se non siete un sub esperto potete godervi gli scenari grazie al mare cristallino. Le Incoronate sono la prova che i sogni diventano davvero realtà – lo scontro tra il mare e la terraferma, tra il nord e il sud, risulta nelle Incoronate con la più ricca fauna, con delle variegate sculture sottomarine e con uno dei più begli arcipelaghi del Mediterraneo.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.5

Žirje – il museo sottomarino della storia

Il bombardiere tedesco del tipo Junkers Ju 87, noto come Stuka, venne prodotto in 5.709 esemplari, ma fino al giorno d’oggi ne sono stati conservati pochi. Due si trovano nei musei a Londra e Chicago, due sono stati rinvenuti nel mare della Grecia e della Norvegia, mentre questo nei pressi di Žirje è stato trovato nel 2014 ed è ancora adagiato sul fondo del mare. Il piano è di estrarlo e di sottoporlo a un’opera di restauro, ma si attendono le condizioni giuste affinché questo intervento venga fatto bene, per cui per ora rimane al suo posto. Cogliete l’occasione e visitate questo museo storico sotto la superficie del mare prima che venga trasportato in un vero museo.
HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak Diving 1.0.6