Photo by Maja Danica Pečanić

La parte più dolce dell’Adriatico

La costa adriatica della Croazia è nota soprattutto per il suo meraviglioso mare salato, ma dovreste pure gettare lo sguardo sulle sue delizie dolci! Molti di questi dolci si possono consumare anche il giorno dopo e possono essere preparati anche con largo anticipo. Si conservano a lungo, per cui potete gustarli anche quando tornate a casa ricordando così la vostra vacanza croata!

La scelta è vostra

Dall’Istria a nord-ovest a Konavle a sud-est, si possono trovare i popolari crostoli (kroštule: pasta frolla “legata” a forma di fiocco, fritta in olio e coperta da un velo di zucchero); le frittelle (fritule: piccole palle di pasta lievitata con uva passa, fritte in olio e coperte da un velo di zucchero); pan di spagna (pandišpanj: dolce soffice condito con il vino passito prošek e agrumi secchi); le mandorle zuccherate; i paprenjaci (biscotti conditi con miele e spezie); i bobići (palline di pasta frolla alle mandorle); e gli arancini (bucce di arancia bollite in acqua, avvolte nello zucchero ed essiccate). Dolci per tutti i gusti, o è meglio dire: tutto per tutti!

Una combinazione croata

Se vi piace la rakija (grappa), vi piacerà anche lo smokvenjak. Lo smokvenjak è effettivamente un tipo di dolce fatto soltanto di fichi secchi con l’aggiunta di noci o mandorle e altri aromi. L’isola di Vis è nota per il suo smokvenjak, chiamato hib, o hljeb. Nella variante isolana vengono aggiunte le mandorle tritate, l’anice secco e la travarica (grappa di erbe). La miscela dell’hib viene in seguito lasciata essiccare con la bora o in forno. Lo smokvenjak viene tradizionalmente servito con la travarica o qualche liquore. Salute e buon appetito!

Il mistero

Se preferite i frollini con una ricca farcitura, avviatevi verso l’Adriatico centrale. Per esempio, gli amaretti sono una ricca miscela cotta di mandorle macinate, albumi di uova, burro e zucchero, mentre i klašuni hanno una simile struttura, ma il rivestimento esterno è fatto di pasta frolla. La farcitura di mandorle è condita senza eccezioni con acqua di rose o un liquore (rozolin) ottenuto dai petali di una specie particolare di rosa. Non potrete mai sapere tutti gli ingredienti, per molti irresistibili klašuni della città di Korčula, in quanto sono custoditi come un segreto dai migliori maestri del mestiere. Però, non è un segreto che il loro sapore è sublime.

Il dessert arrivato dal Paradiso

Un classico dalmata è il paradižet, che affonda le sue radici nella cucina austriaca. Questo dessert ha una densa base liquida, ovvero una miscela di latte e di tuorli di uova cucinati, alla quale vengono aggiunte delle palline, brevemente bollite, di albume montato a neve che assomigliano a piccole nuvole bianche ovattate. Siamo certi che vi sentirete al settimo cielo dopo averlo assaggiato.

La Caramel en Rose

La rožata è probabilmente il dolce più popolare dell’Adriatico ed è facile paragonarlo alla crème caramel. La nostra ricetta tradizionale richiede assolutamente che vi venga aggiunta l’acqua di rose o il liquore di petali di rosa, ingrediente dal quale deriva il suo nome in croato e che le dona la sua originalità e il suo raffinato sapore.

Torte speciali per occasioni speciali

In occasioni speciali come le nozze o altre celebrazioni familiari importanti, i croati amano mostrare delle torte divine e incredibilmente stravaganti. La più lussuosa torta di questo tipo nell’Adriatico è la hrapaćuša dall’isola di Brač. Oltre all’abbondanza di succo di arancia e limone e di maraschino, è pure ricca di mandorle. Il dolce ha un denso strato di noci tritate che ricordano una formazione rocciosa che si può trovare nelle grotte che sovrastano il posto e dalla quale trae il suo nome.

La torta del Santo

La Rapska torta è fatta di ingredienti simili, ma la sua incredibilmente deliziosa e allettante farcitura è avvolta in un impasto sottile come un wafer. La storia di questo dolce risale alla fine del XII secolo, quando le suore benedettine lo prepararono per il papa Alessandro III in occasione dei suoi viaggi in nave lungo l’Adriatico.

Ed è davvero deliziosa!

Ultima, ma non meno importante

Per finire in bellezza ecco la Torta di Skradin che certamente trae ispirazione dalla Torta Sacher viennese. La versione di Skradin è un’interpretazione audace che ha avuto come risultato una torta ancora più buona (ecco, l’abbiamo confessato!). L’originale viennese è modificata con una stravagante combinazione di sapori, poiché la marmellata è sostituita dal miele, abbondano le noci, c’è poca farina, viene aggiunto il liquore di petali di rose e una generosa glassa di cioccolato.

Sappiamo a che cosa state pensando e, sì, dovrete assaggiarli tutti.