Photo by Zoran Jelača

A qualcuno piace caldo: perché non andare là dove il sole splende?

Come riconoscere una ragazza dalmata all’estero durante una giornata nuvolosa? Sarà l’unica a portare gli occhiali da sole. Questo per due validi motivi – i croati curano scrupolosamente il loro stile, ma cosa ancora più importante: quando cresci in uno dei posti più assolati d’Europa un bel paio di lenti scure sono assolutamente necessarie.

Hrvoje Serdar

Con l’arrivo del freddo invernale e delle giornate grigie, il pensiero del sole che splende caldo su una spiaggia dell’Adriatico diventa velocemente un lontano ricordo dell’estate. La buona notizia è che l’estate è proprio dietro l’angolo ed una cosa è certa: la Croazia ti darà sole in abbondanza per la vostra prossima vacanza.

Zoran Jelača

Vivere nell’uggiosa Glasgow* con un numero medio di ore di sole pari a 1203 all’anno? Perché non godere di più del doppio del sole visitando quattro città costiere, gioielli di pietra situati lungo il litorale dalmata? Split (Spalato), Trogir (Trau), Zadar (Zara) e Šibenik (Sebenico) hanno più di 2400 ore di sole ciascuna e anche quattro siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, la possibilità di dedicarsi al diportismo e al turismo d’avventura , millenni di storia e la più squisita cucina mediterranea.

Maja Danica Pečanić

Senti freddo e pioggia a Reykjavík*, con 1268 ore di sole all’anno? Perché non godere di più del doppio del sole visitando qualcuna delle isole più assolate di tutta Europa – Hvar (Lesina), il luogo di nascita del turismo organizzato che nel 2018 festeggia i suoi 150 anni; la magica Lastovo (Lagosta), dove le aragoste ed il Parco Naturale si aggiungono alle attrazioni del posto; La splendida Rab (Arbe), dov’è nato il naturismo croato quando un monarca Britannico in procinto di abdicare macchiò il suo abito da compleanno nel 1936; oppure l’isola della vitalità stessa, Lošinj (Lussino), dove tra i residenti che vi daranno il benvenuto potrete trovare l’imperiale Apoxyomenos Ellenico, scoperto di recente nell’Adriatico?

Bojan Haron Markičević

Brividi di freddo a Manchester*, con solo 1416 ore di sole all’anno? Perché non raddoppiare il tuo divertimento sotto il sole caldo con un volo fino alla Perla dell’Adriatico? Dubrovnik (Ragusa) per qualcuno, Approdo del Re per altri, è la prima repubblica al mondo ad aver riconosciuto gli Stati Uniti d’America ed abolito la schiavitù. Dubrovnik offre un mondo di storia e tradizione, insieme ad un’abbronzatura garantita.

Boris Kačan

Il sole naturalmente non è limitato al magnifico litorale croato, ci sono un gran numero di località interessanti che godono di ben più di 2000 ore di splendido sole che le riscalda ogni anno. Tra loro troviamo Knin (Tenin), dove è situata la seconda fortezza più grande d’Europa; Gospić, da cui si possono raggiungere il museo e la casa di Nikola Tesla a Smiljan; Osijek, il cuore della Slavonia e ingresso del Parco Naturale Kopački Rit.

Damir Fabijanić

E non dimentichiamo la penisola istriana, dove l’abbondanza di sole accompagna in maniera perfetta la capitale gastronomica della Croazia, con i suoi famosi tartufi, l’olio d’oliva ed i vini locali.

Il mare Adriatico è una delle principali attrazioni della Croazia, ed il pensiero di veleggiare al cospetto di un tramonto perfetto dà a molti la voglia di andare avanti durante i freddi mesi invernali. Con un’offerta di oltre mille isole baciate dal sole è difficile fare una scelta definitiva, ma per chi è in cerca di una sfida che verrà ricompensata con sole in abbondanza, la remota isola di Palagruža (Pelagosa) offre vedute spettacolari ed un cielo blu senza fine per gli spiriti intrepidi che vorranno veleggiare così lontano.

 

Croazia, piena di vita. Croazia, ricca di sole per divertirsi ancora di più.

 

*Fonte: Statista, Europe’s Gloomiest Cities