Photo by Davor Rostuhar

L’UNESCO dovrebbe proclamare tutta la Croazia patrimonio mondiale?

Anche se è piccola per quanto riguarda la superficie, la Croazia possiede un ricco patrimonio culturale. A confermarlo è la lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO nella quale si trovano 22 beni materiali e immateriali della Croazia. Praticamente non esiste una città o una regione nella quale questi non ci sono. Verificate se alcuni di questi vi sono già noti e se sono stati inseriti nell’itinerario del vostro prossimo viaggio in Croazia.

Dubrovnik

L’affascinante nucleo antico medievale, circondato da mura perfettamente conservate, ha talmente impressionato il poeta inglese Lord Byron che lo ha proclamato Perla dell’Adriatico. Dubrovnik suscita la medesima reazione anche nei turisti contemporanei. La sua bellezza riempie di ammirazione i produttori hollywoodiani che hanno fatto sì che a Dubrovnik si svolgessero le riprese del “Trono delle Spade” e delle “Guerre stellari”.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak UNESCO 1.0.1

Spalato

L’imperatore romano Diocleziano ha fondato Spalato 1.700 anni fa come un luogo idilliaco nel quale trascorrere la pensione. I suoi abitanti lo definiscono oggi “la città più bella del mondo”. La città di Spalato vanta alcuni affascinanti risultati. Infatti, lo sapevate che qui vive il maggior numero di vincitori di medaglie olimpiche e mondiali pro capite?

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak UNESCO 1.0.2

Il “licitar”

Tempo fa, i giovanotti della Croazia centrale esprimevano il loro affetto e amore alle fanciulle regalando loro un cuore. Non si tratta soltanto di una metafora, in quanto regalavano loro effettivamente un ottimo dolce a forma di cuore. La produzione del “licitarsko srce” si tramanda di generazione in generazione, mentre il licitar è diventato uno dei simboli più riconoscibili dell’identità croata.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak UNESCO 1.0.3

I Laghi di Plitvice

Ancora un posto in Croazia che si trova nella lista “must see” di molti sono i Laghi di Plitvice. Questi laghi fanno parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Sedici laghi di colore turchese circondati da centinaia di bianche cascate, che sbucano tra le fronde verdeggianti piene di libellule blu, danno l’impressione di trovarsi in mezzo a un giardino delle fate.

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak UNESCO 1.0.4

Il “bećarac”

Il “bećarac” è un canto vocale e strumentale popolare nel territorio della Slavonia, della Baranja e dello Srijem. Si canta soprattutto durante le nozze e nelle occasioni in cui il popolo si riunisce per festeggiare. Due “bećari” (scapoli giovani, giovanotti o dei buontemponi) competono tra di loro con i versi accompagnati dai suonatori di “tambure”. I versi sono spesso provocanti, ma in maniera simpatica. Si lodano le proprie virtù, la bellezza, le capacità e si deridono quelle del rivale, sfidandolo. Come abbiamo osservato prima, il bećarac è il precursore del “rap battle”. 🙂

HTZ 2016 Croatia Feeds fotke za clanak UNESCO 1.0.5

Nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO si trovano ancora 18 beni materiali e immateriali che dovete vedere, vivere e provare. Gli ultimi membri di questa prestigiosa lista sono gli “stećci” in due località – a Cista Velika e a Konavle. Siate i primi al mondo a visitare questi fenomeni unici di arte e cultura in Croazia.