Photo by Boris Kačan

La macchina del tempo è effettivamente una barca

Grazie al mare cristallino, alle spiagge sabbiose, alle incantevoli cittadine costiere e ai monumenti storici, la Croazia offre ai diportisti alcune delle migliori rotte nautiche nell’Adriatico.
Ma lo sapevi che puoi arricchire il tuo viaggio per mare visitando le sei delle otto totali località inserite nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale? Sali a bordo e naviga verso la ricchezza culturale!

1. Il complesso episcopale della Basilica eufrasiana nel centro storico di Parenzo

Inizia con il viaggio culturale per mare nell’ACI Marina della città istriana di Parenzo. Da lì puoi raggiungere il nucleo antico della città nobile medievale di Parenzo. Dopo aver gettato l’ancora nel marina, puoi raggiungere la Basilica eufrasiana, sita nella parte settentrionale della cittavecchia, a piedi in pochi minuti. La cattedrale porta il nome del vescovo Eufrasio, mentre nel 1997 è stata inserita nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale. Il complesso episcopale del VI secolo, che comprende la sagrestia, il battistero, il campanile e il palazzo vescovile, è un esempio eccellente di architettura bizantina nel Mediterraneo.

2. La Cattedrale di San Giacomo a Sebenico

Saliamo a bordo della nave e navighiamo verso sud: la nostra prossima tappa è Sebenico nella Dalmazia centrale, sita a sud di Zara. Grazie all’impressionante costa e alle decine di isole, l’arcipelago di Sebenico è un vero paradiso per gli amanti della navigazione. Puoi gettare l’ancora nell’ACI Marina di Vodice, mentre i dieci chilometri di distanza dalla storica città di Sebenico li puoi percorrere in un’automobile noleggiata, in taxi oppure in bicicletta. La tua destinazione, la Cattedrale di San Giacomo, la troverai nel centro, a sud della piazza principale. Questo monumento unico di architettura sacrale è un esempio dell’arte dell’Italia settentrionale, della Dalmazia e della Toscana. Grazie alle particolari decorazioni, come i ritratti scolpiti degli abitanti di Sebenico sulla facciata in pietra, la cattedrale è considerata una delle creazioni architettoniche più importanti del XV e XVI secolo in Croazia. Nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale è stata inserita nel 2000.

3. La storica città di Trogir

Siamo tutti qui? Benissimo, andiamo avanti verso sud lungo la costa adriatica. Dopo aver passato l’isola Drvenik Veli, mancano pochi chilometri per raggiungere la prossima tappa: la storica città di Trogir. Ti consigliamo di gettare l’ancora nell’ACI Marina di Trogir. Non appena sarai sceso/a sulla terraferma, ti troverai nel centro della città-museo di Trogir. Il nucleo storico della città è un ottimo esempio del suo sviluppo continuo, mentre nel 1997 è stata inserita nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale. Si distingue per le chiese romaniche e per gli impressionanti palazzi rinascimentali e barocchi. Sarebbe impossibile elencare proprio tutto ciò che merita essere visitato a Trogir, ma uno degli edifici più importanti è probabilmente la cattedrale di San Lorenzo, con l’impressionante portale di Radovan risalente al XIII secolo, considerato l’esempio più importante dell’arte romanica e gotica in Croazia.

4. Il complesso storico con il Palazzo di Diocleziano a Spalato

La tappa seguente è Spalato, pochi chilometri a est da Trogir. Il territorio che circonda la seconda città per grandezza in Croazia è l’apice della bellezza dell’Adriatico. Mentre ti stai avvicinando per gettare l’ancora, cerca l’ACI Marina di Spalato. Si trova nella penisola di Sustipan, all’inizio del lungomare più lungo dell’Adriatico. Il marina è aperto durante tutto l’anno ed è protetto dal mare e dal vento da lunghi frangiflutti. Se decidi di ormeggiare lì, per raggiungere la tua destinazione – il complesso storico con il Palazzo di Diocleziano, protetto dall’UNESCO – farai una breve passeggiata. Il cosiddetto Palazzo venne costruito a cavallo tra il III e il IV secolo della nostra era come il luogo in cui l’imperatore Diocleziano trascorrerà la sua vecchiaia, ma effettivamente si tratta di una fusione tra una villa di lusso e una base militare. L’odierna Spalato ha superato da tempo i confini del Palazzo. Con il passare del tempo, l’antica fortezza si è fusa con la Cittavecchia e oggigiorno è ricca di negozi, bar e ristoranti. Gli edifici storici si sono uniti al panorama della città; il mausoleo dell’imperatore, ad esempio, è stato trasformato in cattedrale.

5. La piana di Stari Grad sull’isola di Hvar

Dalla prossima destinazione ci separa soltanto un breve tratto di mare: la piana di Stari Grad sull’isola di Hvar, sita tra le isole di Brač, Vis e Korčula. Ti consigliamo di gettare l’ancora nell’ACI Marina di Vrboska, che offre una buona protezione dai venti. Stari Grad e l’omonima piana, tutelata dall’UNESCO, si trova a meno di dieci chilometri di distanza, dall’altra parte dell’isola, e si può raggiungere con mezzi pubblici.
La piana di Stari Grad è stata inserita nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale nel 2008. Venne costruita dai colonizzatori greci nel IV secolo a.C., ma è in uso ancora oggi. Per questo motivo, la piana di Stari Grad è uno dei terreni agricoli che vanta una storia secolare di coltivazione, una delle più lunghe nel mondo. Inoltre, in quella zona sono stati rinvenuti più di 100 reperti archeologici, incluse numerose ville rustiche (residenze estive dei proprietari terrieri dell’epoca romana) ed edifici agricoli dell’epoca greca.

6. La Cittavecchia di Dubrovnik

Ora leviamo l’ancora per l’ultima volta e navighiamo verso Dubrovnik, dove termina il nostro viaggio marino. La bellezza e la ricchezza del patrimonio culturale della perla dell’Adriatico si rispecchiano anche nel locale ACI Marina. L’ACI Marina di Dubrovnik, sita all’ingresso della baia di Dubrovnik, è proclamato il migliore marina dell’Adriatico e rientra tra i più sicuri per quanto riguarda l’ormeggio, la cura e la manutenzione delle imbarcazioni. Un ulteriore vantaggio è il seguente: l’ACI Marina di Dubrovnik non è soltanto uno dei più belli del mondo, ma è sistemato appena dieci chilometri dalla storica Cittavecchia, inserita nel 1979 nella lista dell’UNESCO del patrimonio mondiale. Dal momento che l’area di Dubrovnik è abbastanza piccola, l’opzione migliore è visitarla a piedi. Anche se Dubrovnik cela numerose chiese, fortezze e altri importanti monumenti, l’attrazione probabilmente più popolare sono le mura che circondano la città. Oggigiorno sono un simbolo della città famoso in tutto il mondo e sono la scenografia del King’s Landing nella nota serie televisiva “Il Trono di Spade”.